Obbligatorietà libri di testo

O Sommo Genio del male,
Avrei ancora una volta dei dubbi sul funzionamento di quell’entità maligna chiamata scuola…
1) Ho sentito dire che se più di metà classe prende l’insufficienza in un compito il professore è tenuto a farlo rifare… c’è qualche fondamento di verità? (Potrebbe anche essere un regolamento interno alla scuola…)
2)Dai vecchi post mi sembra di aver capito che non è obbligatorio avere i libri di testo, basta che impariamo…
Vorrei fare un esempio: uno studente bilingue decide di non comprare il libro di inglese; nel compito in classe l’insegnante inserisce domande sulle vicissitudini dei personaggi del libro (es. “come si chiama la ragazza di fred?”, “quante sorelle ha jenny?”), e lo studente viene penalizzato perchè non le ha mai lette (da notare che rispondere a simili domande non richiede tanto la conoscenza della lingua studiata quanto una buona memoria…).
Chi ha ragione?
Grazie in anticipo,

Alessia

La risposta del Genio del male


1)E’ una leggenda metropolitana, come i coccodrilli nelle fogne o la competenza del ministro Gelmini…
2)No, la cosa è un po’ diversa: la professoressa non può chiederti di farle vedere il libro, ma può chiederti cosa esso contenga…

22 set 08 h.10:09 | John Beer